Convenor

Bruno Scanu

Il dott. Bruno Scanu, laureato in Scienze Forestali e Ambientali, ha conseguito nel 2011 il titolo di dottore di ricerca e dal 2017 è ricercatore in Patologia vegetale (SSD AGR/12) presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari. La sua attività di ricerca riguarda principalmente la sistematica, biologia ed ecologia di microrganismi fitopatogeni (in particolare di specie di Phytophthora) di interesse sia agrario che forestale. L’attività scientifica è documentata da 36 articoli su riviste ISI e dalla partecipazione come relatore a congressi nazionali e internazionali. Dal 2016 collabora attivamente con il Phytophthora Research Centre, Mendel University in Brno (Repubblica Ceca), nell’ambito di un progetto di ricerca sull’origine geografica e i movimenti dei patogeni (biogeografia ed epidemiologia) di piante forestali. È membro del Oomycetes Subject Matter Committee of the International Society of Plant Pathology (ISPP). Recentemente è stato visiting scientist presso la Murdoch University, Perth (Australia), conducendo uno studio sulla biodiversità fungina nel suolo attraverso un approccio di meta-genomica.

Membri

Alberto Cesarani

Alberto Cesarani, laureato in Scienze delle Produzioni Zootecniche, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca nel Marzo 2019. Dopo aver lavorato come genetista animale per l’Associazione ANAPRI, è ora impiegato come Postdoctoral Research Associate presso l’University of Georgia (USA). L’attività di ricerca riguarda principalmente la genetica di popolazione e il miglioramento genetico animale applicati agli animali di interesse zootecnico. In particolare, concentra la sua attenzione sulla gestione dei marcatori molecolari; la valutazione dei modelli genetici per la stima delle componenti di varianza e degli indici genetici; lo studio dell'associazione tra fenotipo e genotipo.

Marco Cossu

Agronomo e dottore di ricerca con 12 anni di esperienza scientifica nel settore dell’ingegneria agraria e dell’energetica applicata all’agricoltura. Attualmente assegnista di ricerca presso la sezione di Agronomia del Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari. Si occupa di sistemi innovativi e sostenibili di coltivazione protetta e l’applicazione dell’energia rinnovabile nel settore agricolo, orticolo, agro-industriale ed edilizio. Ottima conoscenza delle fonti di energia alternative, con comprovate esperienze di lavoro in ambienti accademici internazionali. Autore di più di 30 pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali di energetica applicata e orticoltura.

Stefania Diquattro

La Dott.ssa Stefania Diquattro, laureata in Biotecnologie Vegetali e Microbiche presso l’Università di Pisa, nel 2019 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze Agrarie curriculum “Biotecnologie Microbiche Agroalimentari”, presso l’Università degli Studi di Sassari. Dal 2019 è assegnista di ricerca in Chimica Agraria (SSD AGR/13) presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari. La sua attività di ricerca riguarda lo studio di siti minerari contaminati da elementi potenzialmente tossici, in particolare la valutazione del rischio ambientale, umano e microbiologico e le strategie ecosostenibili di recupero ambientale. L’attività scientifica è documentata da diverse pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali. Ha maturato un’esperienza all’estero di otto mesi presso il Future Industries Institute - University of South Australia, Adelaide.

Maria Grazia Farbo

La Dott.ssa Farbo Maria Grazia, laureata in Biologia Sperimentale Applicata, ha conseguito nel 2014 il titolo di specialista in Microbiologia e Virologia attraverso la specializzazione quinquiennale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Cagliari, nel contempo ha frequentato il corso di perfezionamento in nutrizione e allergologia. Nel 2018 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in biotecnologie microbiche agroalimentari. La sua attività di ricerca nel corso del suo percorso professionale ha interessato il settore della microbiologia e micologia, focalizzandosi sulla virulenza e patogenicità di ceppi di batteri antibiotico resistenti; il settore della patologia vegetale e micologia, con particolare interesse alla realizzazione di approcci eco sostenibili per la qualità e sicurezza alimentare. A oggi in continuo aggiornamento professionale, svolge attività di ricerca post PhD presso l’Università degli Studi di Sassari, nella sezione di Scienze e tecnologie ambientali e alimentari, occupandosi del miglioramento dei processi tecnologici e dei prodotti agroalimentare, con particolare attenzione per i prodotti da forno. L’attività di ricerca è documentata da pubblicazioni scientifiche, un libro, e dalla partecipazione a congressi nazionali con poster e come relatore. Nel 2019 è stata commissario per gli Esami di Stato di Biologo e Biologo junior, membro dell’Associazione Microbiologi Clinici Italiani (AMCLI), e della Società Italiana di Patologia Vegetale (SIPAV).

Antonio Ganga

Antonio Ganga ha una laurea in Pianificazione territoriale e Ambientale e un Dottorato di Ricerca in Pedologia Applicata conseguito presso l’Università degli studi di Sassari, con la quale collabora. Si occupa prevalentemente di cartografia numerica, creazione, gestione e analisi di banche dati spaziali, con focus sul rilevamento, informatizzazione e spazializzazione dei dati pedologici. È assegnista  all’Università degli studi di Bari, presso il Dipartimento di Scienze agroambientali e Territoriali, dove si occupa di stabilità dei versanti mediante modellizzazione in ambiente GIS e statistica multivariata. È inoltre membro della Società Italiana di Pedologia (SIPe). Nel Dicembre 2019 è stato visiting professor presso l'Università Statale di San Paolo (UNESP) in Brasile dove ha svolto un corso dal titolo "GIS application in soil data analysis", per il Corso di Ingegneria Forestale.

Vittoria Giannini

Ricercatrice a tempo determinato di tipo A presso il Dipartimento di Agraria, Università degli Studi di Sassari reclutata tramite Progetto PON ‘Linea 2’ – Attrazione di ricercatori.

Il mio attuale argomento di ricerca è la gestione ecocompatibile della flora spontanea nell’agroecosistema.

Durante gli studi di Dottorato in ‘Agrobioscienze’ curriculum Agricoltura, Ambiente e Territorio conseguito presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa nel 2016 e nei tre anni consecutivi di post-dottorato presso l’Istituto di Scienze della Vita, Scuola Superiore Sant’Anna ho approfondito tematiche quali la fitodepurazione estensiva, il recupero di aree di bonifica degradate e marginali e la paludicoltura.

Mauro Lo Cascio

Il dott. Mauro Lo Cascio si è laureato in biologia ambientale presso l’Università degli Studi di Bologna nel 2007 e specializzato in biomonitoraggio ambientale nel 2011 presso l’Università degli Studi di Genova. Dal 2011 al 2014 ha svolto diversi lavori in campo tecnico scientifico presso diversi istituti di ricerca internazionali come Università di Lisbona (Portogallo) e il centro di ricerca Bioenergy2020+ (Austria). Durante il suo dottorato di ricerca in agrometeorologia ed ecofisiologia conseguito nel 2017 presso l’Università degli studi di Sassari, ha strettamente collaborato con l’Università di Lisbona (Portogallo), il CSIC - National Museum of Natural Sciences di Madrid, Università autonoma di Madrid (Spagna) e l’University of Western Sydney (Australia) per studiare gli effetti dei cambiamenti climatici e delle deposizioni azotate in diversi ecosistemi mediterranei. Attualmente è assegnista di ricerca presso il dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari, le sue attività di ricerca sono mirate alla progettazione e realizzazione di una piattaforma automatizzata per il monitoraggio delle condizioni idriche di diversi agroecosistemi.

Rebeca Manzano Gutierrez

La Dott.ssa Rebeca Manzano, laureata in Scienze Ambientali, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Chimica Agraria presso l’Università Autonoma di Madrid (Spagna). Attualmente è assegnista di ricerca in Chimica Agraria presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari, dove si occupa della definizione di strategie di intervento basate su tecnologie di fitostabilizzazione assistita in suoli contaminati da elementi potenzialmente tossici in modo tale da mitigare i rischi derivanti dalla presenza degli stessi e migliorare le proprietà fisico-chimiche ed eco-tossicologiche dei suoli.  Ha trascorso periodi di ricerca presso Il Dipartimento di Tecnologie e Scienze Applicate del Politecnico di Beja (Portogallo) e presso La Scuola di Scienze Biologiche dell’Università di Aberdeen (Regno Unito).

Lunesu Mondina

Mondina Francesca Lunesu è assegnista di ricerca presso la sezione di Scienze Zootecniche del Dipartimento di Agraria dell’Università degli studi di Sassari. Nel 2013 ha conseguito la Laurea Magistrale in Sistemi Agrari con una tesi riguardante l’effetto dei vinaccioli naturalmente ricchi in polifenoli sullo stato sanitario degli ovini di razza Sarda e nel 2016 il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Agrarie, entrambi presso il Dipartimento di Agraria di Sassari. Ha partecipato a progetti di ricerca regionali, nazionali e internazionali e ha trascorso periodi di studio e ricerca all’estero presso il Department of Animal & Wildlife Sciences dell’Università di Pretoria (Sud Africa) e presso il Department of Animal Science della Texas A & M University (Texas). Durante la sua attività di ricerca, si è occupata di studiare i meccanismi fisiologici che regolano la partizione dei carboidrati della dieta in pecore e capre durante la lattazione e fattori nutrizionali che favoriscono la programmazione fetale. Dal 2017 ad oggi si occupa di impatto ambientale dell’allevamento ovino e caprino da latte e nello specifico di studi LCA e di strategie di mitigazione del cambiamento climatico.

Roberto Mannu

Il dott. Roberto Mannu ha conseguito presso l’Università degli Studi di Sassari la Laurea Magistrale in Sistemi Agrari nel 2012 e il titolo di dottore di ricerca nel 2016. Le principali linee di ricerca affrontate riguardano l’entomologia forestale e applicata con particolare interesse allo studio delle dinamiche di popolazione di specie fitofaghe e applicazione di procedure statistico-matematiche per il monitoraggio e il campionamento. Ha effettuato studi sull’impatto delle attività antropiche sulle comunità di artropodi del suolo (formiche, coleotteri carabidi e scarabeidi) nelle sugherete della Sardegna e ha partecipato attivamente al monitoraggio e al Piano di eradicazione della processionaria del pino dalla Regione Sardegna. Ha partecipato al Programma regionale triennale di lotta al cinipide galligeno del castagno in Sardegna (2017-2018) con finalità di studio dell’evoluzione del rapporto Torimus sinensis/parassitoidi autoctoni. Ha eseguito attività di monitoraggio dei potenziali vettori del batterio Xylella fastidiosa in Sardegna. Attualmente è Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari (Sezione di Patologia vegetale ed Entomologia). Dal 2018 è membro della Società Entomologica Italiana (SEI).

Laura Mula

La Dott.ssa Laura Mula è assegnista di ricerca presso Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari. Laureata in Agraria- Produzioni Vegetali e Difesa in Ambiente Mediterraneo, ha conseguito nel 2014 il dottorato di ricerca in Produttività delle piante coltivate presso l’Università degli Studi di Sassari. La sua attività di ricerca riguarda la co-progettazione di sistemi colturali sostenibili attraverso l’integrazione di sperimentazione, approcci partecipativi, approcci statistici e modellistici per l’analisi di differenti opzioni di gestione che tengano conto delle proiezioni climatiche future. Competenze specifiche su sistemi cerealicoli, foraggeri e sistemi colturali agro-industriali, sull’utilizzo dei modelli di simulazione colturale Erosion Productivity Impact Calculator (EPIC) e Agricultural Policy/Environmental eXtender (APEX) per lavorare su scala spaziale che va dal campo fino al bacino idrografico, con scala temporale giornaliera. Dal 2014 al 2018 ha partecipato come borsista di ricerca a diversi progetti nazionali e internazionali, dal 2012 è socia della Società Italiana di Agronomia (SIA).

Ilenia Murgia

Ilenia Murgia, laureata in Sistemi Forestali e Ambientali nella sede gemmata di Nuoro, Università di Sassari. Attualmente sta concludendo il primo anno del Dottorato di Ricerca nella scuola di Architettura e Ambiente, con un progetto PON relativo all’applicazione di strumenti innovativi per il miglioramento delle azioni di governo attinenti alla difesa del suolo e del territorio. In particolare, si occupa dello studio di frane superficiali attraverso la validazione in campo di modelli per la verifica della stabilità su versanti vegetati e la creazione di nuovi strumenti informatici utili per la stima del rinforzo radicale. Attualmente si trova in Svizzera alla Bern University of Applied Science dove collabora con il gruppo di ricerca sui pericoli naturali nonché fondatori e coordinatori dell’International Association for Natural Hazard Risk Management ecorisQ, della quale è anche membro. È iscritta alla European Geosciences Union (EGU), alla Società Italiana di Pedologia (SIPe), come pure alla stessa AISSA#40.

Safa Oufensou

Safa Oufensou è assegnista di ricerca nella sezione di Patologia vegetale ed Entomologia presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari. Laureata in Ingegneria in Scienze della Produzione Vegetale presso l’Università di Cartagine. La tematica dell’attività di ricerca svolta durante il suo dottorato si basava sullo Sviluppo di soluzioni innovative per il contenimento delle micotossine nelle colture agrarie. Ha svolto attività di ricerca presso il “Department of applied genetics and cell biology”, University of Vienna e presso la McGill University Quebec.

Antonio Pulina

Antonio Pulina, Dottore di Ricerca in Scienze Agrarie dal 2017, è attualmente Assegnista di ricerca in Agronomia e coltivazioni erbacee (SSD AGR/02) presso il Dipartimento di Agraria e il Nucleo di Ricerca sulla Desertificazione (NRD) dell’Università degli Studi di Sassari. Le sue attività si svolgono nell’ambito dei progetti LIFE-Regenerate (LIFE16 ENV/ES/000276, http://regenerate.eu/) e BioMilkChina (POR FESR Sardegna 2014-2020 – Agroindustria). Attualmente le sue ricerche riguardano lo studio del ruolo della gestione agronomica nel garantire l’apporto dei servizi ecosistemici e la sostenibilità dei sistemi agrosilvopastorali, con particolare riguardo agli aspetti quantitativi e qualitativi della produzione dei pascoli e al ciclo del C nell’agroecosistema. Le attività di ricerca sperimentale di campo sono affiancate ad analisi di scenari di gestione con approcci di tipo modellistico, al fine di individuare strategie di adattamento degli agroecosistemi al cambiamento climatico. Nel 2019 è stato visiting scientist presso l’Università dell’Estremadura (Spagna), per studiare l’evoluzione temporale della qualità dei pascoli a seguito di trasemine con specie leguminose nei sistemi silvopastorali della penisola iberica (dehesas). Dal 2015 è membro della Società Italiana di Agronomia (SIA).

Michelina Pusceddu

Michelina Pusceddu è assegnista di ricerca presso la Sezione di Patologia Vegetale ed Entomologia del Dipartimento di Agraria dell’Università degli studi di Sassari. Laureata in Etologia presso l’Università di Torino ha conseguito successivamente un Master di II livello in Chimica presso La Sapienza, Roma ed il titolo di dottore di ricerca in Scienze Agrarie presso l’Università degli studi di Sassari. Le sue ricerche riguardano principalmente lo studio dell’interazione ospite/parassita nel settore dell’apicoltura. In particolare, la sua attività scientifica è focalizzata sullo studio delle difese comportamentali e chimiche di Apis mellifera nei confronti dei suoi parassiti, patogeni e predatori. Recentemente si è anche occupata di specie aliene nell’ambito del progetto interreg ALIEM. Dal 2015 è membro dell’Associazione Italiana per lo Studio degli Artropodi Sociali e Presociali (AISASP).

Nicola Schianchi

Nicola Schianchi, laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie, è borsista di ricerca nella sezione di Patologia vegetale ed Entomologia presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari. Laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie, presso la stessa Università, con tesi dal titolo: “Indagine preliminare sulla presenza del Grapevine Pinot Gris Virus: virosi di nuova introduzione su Vermentino in Sardegna”. La sua attività di ricerca riguarda principalmente l’identificazione di patogeni sistemici nelle piante. Durante il suo dottorato ha svolto attività di ricerca presso la Slovak Academy of Sciences sull’identificazione molecolare del Grapevine Pinot gris virus. Attualmente ha una borsa di ricerca su: “Strategie di controllo delle fitopatie e valorizzazione della biomassa residua per la coltivazione di funghi eduli”.

Maria Teresa Tiloca

Maria Teresa Tiloca, assegnista di ricerca dal 18-09-2018 presso il Dipartimento di Agraria, Università degli Studi di Sassari, Sezione di Agronomia, coltivazione erbacee e genetica. Nel 2018 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Agrarie, indirizzo: Produttività delle piante con una tesi dal titolo: “Soil organic carbon dynamics and Land Use Change assessment in a no-food Mediterranean cropping system”. Nel 2014 consegue l’abilitazione all’esercizio della libera professione di dottore Agronomo-Forestale. Nell’ambito di sistemi colturali energetici e orticoli anche in regime biologico, esperienza in: 1) progettazione di disegni sperimentali e gestione di prove colturali in pieno campo; 2) studio della dinamica dei processi di mineralizzazione e dei flussi di CO2 nel suolo; 3) monitoraggio di processi fisiologici (es. fotosintesi e respirazione) e fasi fenologiche mediante applicazione della scala BBCH; 4) conoscenza di metodiche di laboratorio relative all’analisi di suolo, acqua e materiale vegetale.

Giuseppe Todde

Giuseppe Todde, laureato in Produzioni Zootecniche Mediterranee, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze e Tecnologie Zootecniche nel 2014 presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari. Durante il dottorato di ricerca ha collaborato con il Dipartimento di Animal Science e l’Agricultural Sustainability Institute (ASI) dell’University of California Davis (USA), occupandosi dell’analisi energetica ed emissioni di gas serra di aziende da latte biologiche e convenzionali della central valley Californiana. Dal 2014 ad oggi svolge attività di ricerca presso la Sezione di Ingegneria del territorio (SSD AGR 09) occupandosi principalmente della sostenibilità energetica ed ambientale delle aziende agricole e zootecniche, del monitoraggio delle prestazioni di sistemi per l’irrigazione fotovoltaica e delle valutazioni sull’introduzione della realtà aumentata in ambito agricolo. Dal 2018 è membro della Società Italiana Ingegneria Agraria (AIIA).

© 2023 by The Green Conference. Proudly created with Wix.com. 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now